... e ora emozionatevi con noi

07/11/17

Sui lieviti: 3 bollicine 3

Sono solo tre i frizzanti col fondo scelti per la periodica offerta, perché sono vini da introdurre nella quotidianità e quindi vogliamo che ne possiate  riassaggiare subito qualche bottiglia per familiarizzare con la loro beva briosa e accattivante. Potrete anche così, se le nostre argomentazioni vi hanno convinto ma non ne avete esperienza diretta, provarne per un raffronto qualcuna con i lieviti mantenuti in sospensione.

21/03/16

Schiopetto: cinque bianchi del Collio pi uno sfizio

I cinque bianchi del Collio non abbisognano di grandi spiegazioni, specie se avete letto quanto illustrato nei due box a fianco: c'è la grande tradizione di questa regione goriziana, col suo terroir, con il ruolo di protagoniste che vi hanno assunto le uve a bacca bianca, col riuscito mix di varietà autoctone e di vitigni internazionali, qui magnificamente acclimatati, e contemporaneamente la radicale revisione portata dal modo di pensare prima ancora di fare vino di Mario Schiopetto.

24/04/15

Borgogna tutto compreso 2 - Cte de Beaune

Dodici le bottiglie, dodici i finages, dodici le aziende familiari da generazioni legate alla terra di Borgogna: in questi numeri è racchiusa l’occasione di capire finalmente, da soli o, meglio, in buona compagnia perché questa terra sia da secoli reputata una delle più nobili patrie del vino. Vi aiuteranno un agile volumetto, che è frutto dell’esperienza di chi questa regione l’ha percorsa vigna per vigna, con competenza ma soprattutto con il trasporto di un innamorato, e due carte, di un metro e mezzo per cinquantotto centimetri ciascuna, che riportano rispettivamente la Côte des Nuits e la Côte de Beaune, in cui s’articola la Côte d’Or.

28/03/14

Amarone Sant'Urbano Speri: scegli la tua verticale

Non si può dire di conoscere davvero un vino ed un'azienda se non si coltiva, come è un'abitudine di Selectus, la passione delle degustazioni cosiddette “verticali”, risalendo le annate per apprezzare la capacità di questo di evolvere nel corso degli anni e nel bicchiere durante l'assaggio, la mutevolezza delle condizioni climatiche, le evoluzioni nel tempo delle scelte agricole e di cantina del produttore. In Italia, dove usualmente si trova l'ultima annata in commercio, al massimo un paio se si è nella fase d'avvicendamento, normalmente è il consumatore a dover essere previdente e creare le condizioni per coltivare questo insinuante piacere … a meno che – è il caso di Speri e di Selectus – il produttore non coltivi l'orgoglio di archiviare a futura memoria, per così dire, un po' di bottiglie per ciascuna vendemmia ed il vostro fornitore non intrattenga con costui un rapporto  in qualche modo privilegiato.

08/11/13

Un vino, tante anime, due offerte

«Il suo nome», abbiamo già scritto presentando eventi ad esso dedicati, «ricorre sulla bocca della gente in modo inversamente proporzionale alle conoscenze al riguardo: parliamo del Porto, per molti sinonimo tout court di vino liquoroso». Eppure che sia un “monumento” dell'enologia mondiale è indubbio e chi ha assiduamente visitato la letteratura britannica del passato – gli Inglesi, spieghiamo altrove in questa home page, sono profondamente legati alla storia di questo vino – ha senz'altro incontrato pagine dove i protagonisti si concedono un Porto, non di rado vantando le qualità di qualche personale provvista e d'una grande annata. Ci è parso perciò utile aiutare coloro cui sono mancate le occasioni di conoscerlo per colmare finalmente la lacuna, mentre quanti già l'amano e l'apprezzano avranno modo di confermare il bene che ne pensano attraverso le variate interpretazioni che di questo vino un'unico e prestigioso produttore, la Quinta do Noval, cogliendo così meglio le specificità delle singole tipologie senza la distrazione di diversi stili aziendali.

Successivo

Appuntamenti

Non ci sono eventi futuri.

La tua mail